Dintorni


Di quello che è stato uno dei più popolati Castelli del Medioevo, oggi monumento nazionale, rimangono imponenti tracce solamente nella porta castellana della fortezza inserita nella cinta delle mura.

Tra le leggende che si tramandano vi è anche quella di Boccadiferro, una sorta di Barbablù, che uccise una ad una le sue dodici mogli. I loro spiriti si aggirerebbero nel castello come dimostrerebbero giochi di luci ed ombre e visioni di belle dame.

Oltre al Borgo, dalla cui piazzetta si può godere di un incantevole panorama che si estende verso le colline circostanti, è da visitare la settecentesca Chiesa di S. Apollinare, decorata con affreschi del Guardassoni e del Samoggia.